Post più popolari

sabato 1 maggio 2010

MARTIRI FASCISTI


i martiri fascisti e i loro carnefici


Giovanni Gentile - filosofo - assassinato dai partigiani in quel di Firenze.
Benito Mussolini - Duce del fascismo - trucidato dai partigiani, a Giulino di Mezegra,
assieme alla Signorina Claretta Petacci.
Giuseppe Solaro - Federale di Torino - trucidato dai partigiani in quel di Torino, dopo la fine della guerra in piena anarchia civile.
Elisa Imperati Spina - madre di un ragazzo, che aveva aderito alla RSI - assassinata dai partigiani in quel di Torino.
I sette (diconsi sette) fratelli Govoni di Cento - assassinati solo per fare il pari con i
fratelli Cervi (questi ultimi, fucilati grazie a una delazione dei loro stessi compagni).
Carlo Nicola Gianotti - Tenente - Ucciso dai partigiani in quel di Chieri.
Giacomo Benna, Guido Giannotti trucidati in quel di Vallunga (Asti)
assieme ad altri otto italiani, uno di questi aveva solo 13 anni.
Ugo Gobbato - milanese - assassinato a Milano
Adriano Visconti - pilota - asso dell'aviazione - assassinato a Milano finita la guerra
Valerio Stefanini - sottotenente - assassinato a Milano finita la guerra
Sebastiani Caprino - giornalista - assassinato a Milano nel maggio 1945
Enzo Pezzato - giornalista - assassinato a Milano nel maggio 1945
Pia Scimonelli - giornalista - assassinato a Milano nel maggio 1945
Ennio Roych - capitano bersagliere - trucidato dai partigiani a Luico vicino a Caporetto, dopo la resa. Si è sacrificato per difendere il confine orientale dell'Italia dalla invasione comunista.
Luigi De Silvestri - tenente - trucidato dai partigiani a Sottosella di Volzana sull' Isonzo.
Gino Santamaria - bersagliere
Franco Cessari - sergente - assassinato nel campo di prigionia.
Alberto Tieghi - sergente - pestati e uccisi nel campo di prigionia
Renzo Tagliazucchi - sergente - pestato e ucciso nel campo di prigionia
Chiamberlando - tenente - assassinato dai partigiani
Riccardo Dal Buono - Renato Dal Buono - Rino Pedriali - Umberto Pedriali -
Calogero Riccobono - Alfredo Ciaccia -
Amilcare Franchini - Enzo Baglioni - Galvano Maccaferri - Dino Battilana -
Vittorino Cappelli - Curio Cavallini - Angelo Bernardini - (tutti del Ferrarese).
Livio Cesare Marchesi - Augustoo Tampieri - Ennio Bellistracci - (tutti di Copparo)
Aldo Celano - di anni 15 - Luigi Sciacca - Elsa Mazzini - Giovanni Dal Pozzo -
Carlo Camorani - Lea Proietti - Elio Forni - Elettra Antolini - Enrico Formigatti -
Giuseppe Foschini - Mario Mondini - Giorgio Manaresi - Giulio Pattuelli -
Adolfo Gianstefani - Ermenegildo Calderoni - Alfonso Minzoni -
Odoardo Casadio - Ferruccio Dalla Valle - Armando Conti -
A Levillà (Genova) furono trucidati Oreste Morgario - capitano - Luciano Carca -
tenente - Luciano Poggio - tenente - Giovanni Senna - sergente.
Angelo Giannelli - Stefano Raffaghello - Alfredo Vagaggini - Martino Bianchi -
Vittorio Barretto - Alma bandinelli - D'Atri (Segretario comunale di Masone) -
Nino Autelli (Poeta) - Ermenegildo Crepaldi - Virgilio Chiapponi - Filippo Bussi - Giuseppe Pocci - Leonardo Usai - Carlo Azzolani - Antonio Masia -
Francesco Cellante - Oreste Piso - Armando Bordini - Arrigo Minzoni -
Alfonso Minzoni - Lucia Minardi (Ausiliaria X Mas) -
Trucidati a Cologna Veneta da assassini venuti da Imola: Augusto Baldini -
Alessandro Baldini - Iride moglie di Augusto - Luciana Minardi - Speranza Cappelli
Pietro Trerè (di anni 15) - Luigi Cornazzani - Francesco Fedrigo - Ilario Folli -
Aniceto Bertozzi - Giovanni Caola - Francesco Mariani - Giulio Masi -
Mario Minardi - Giuseppe Trerè -
Trucidati in quel di Levillà (Genova): Celeste Gianelli (Tenente Colonnello) -
Adelindo Poalo Grazzini (Capitano) - Angelo Piaggio (Capitano) - Gilberto Steiss
(Tenente) - Carlo Fossati (Maresciallo) -
Trucidati a Fabbrico (Reggio Emilia) : Edgardo Marani (Poeta) - Vilmaro Mastini -
Mario Magnanini - Cesare Ricchi - Amedeo Rossini - Aldo Gambarini -
Trucidati a Campagnola (Reggio Emilia): Alberto Capelli - Roberto Carpi -
Flavio Parmiggiani - Umberto Nicolini - Marisa Nicolini - Maria Domenica Ghidini -
Torturati e trucidati nella zona di Reggio Emilia: Cesare Righi - Giacomo Righi -
Pietro Mariani - Ottavio Tonini - Ezio Silingardi - Savino Bolognesi -
Alberghetti Giuseppe -
Audisio Margherita - Ausiliaria della R.S.I. -
assassinata il 26 aprile 1945 presso il cimitero di Nichelino (TO)
Bagnaresi Carlo militare della San Marco (medaglia d'oro).
Baragiotta Celestino - milite stradale - assasinato nel Biellese.
Bergamaschi Lino (ucciso a bastonate come un cane tra il pubblico ludibrio !!! )
Biffi Giuseppe - portalettere - trucidato nel Biellese
Bolla Dario - assassinato con la moglie Bianca e la figlia Franca a Occhieppo Superiore (Biella)
Bonazzi Dino -
Bondi Camillo (Maggiore)
Bortolotti Duilio - assasinato il 10 agosto 1944 dai boia della Stella Rossa (Bolognese) Sorelle Botta - massacrate al Mosso Santa Maria (Biellese)
Candeloro Dina - uccisa a Sandigliano (Biellese)
Capanni Arturo (Federale di Forlì - assasinato il 10 febbraio 1944)
Carretta Donato (direttore di Regina Coeli - affogato nel Tevere da attivisti del PCI) Caruso Pietro (colonnello della Milizia - ucciso il 23 settembre 1944)
Cavallini Enrico -
Costa Sisto - ex podestà di San Pietro in Casale, assassinato con
sua moglie Adelaide e suo figlio Vincenzo.
Crivelli Jolanda - Ausiliaria della R.S.I.
Consegnata ai partigiani, percossa a sangue e denudata fu trascinata per le
strade di Cesena tra gli sputi dei comunisti e dei sub-umani presenti.
Davanti alle carceri fu legata ad un albero e fucilata. I cadavere nudo rimase esposto per due giorni al pubblico ludibrio.

De Angeli Piero -
Della Nave Carla e suo marito il tenente Della Nave - assassinati a Graglia (Biella)
(I loro assasini vennero eletti nelle file del PCI a parlamentari e l'autorizzazione a procedere nei loro confronti non venne mai concessa !!!! )
Dondanà Luigi - Podestà di Muzzano (Biellese) - assassinato
Facchini Eugenio (Federale di Bologna - assassinato il 25.01.1944)
Fantini Ezio (capitano) - trucidato a Castenaso a casa della fidanzata.
Fragiacomo Lidia - Ausiliaria di 32 anni - assassinata a Nichelino (TO).
Garzena Maria - sgozzata, nel Biellese, per rubarle la villa ove abitava. Villa che ora è posseduta dalla famiglia di un ex partigiano.
Gastaldetti Gastone - Commissario prefettizio di Muzzano (Biellese)
Genesi Jole - Ausiliaria R.S.I. - Il 1° maggio 1945 fu torturata con spilloni infilati
nell sua carne e poi fu legata ad un'altra ausiliaria, Lidia Tovilda,
con il filo di ferro e insieme trucidate con un colpo alla nuca.
Ghisellini Igino (Federale di Ferrara - assassinato il 14.11.1943)
Giardina (Console)
Giolo Laura - Ausiliaria di 25 anni - assassinata dai partigiani a Nichelino (TO).
Giubelli Maria - uccisa il 15.7.1944 a Crevacuore (Biella) (vendicata dalla figlia che dopo alcuni anni uccise il Sindaco comunista, che era stato il capo partigiano degli assasini di sua madre).
Goi Giuseppina - massazrata a Mosso Santa Maria (Biellese)
Graziola Palmira - massacrata a Mosso Santa Maria (Biellese)
Grill Marilena - Ausiliaria della R.S.I. assassinata il 28 aprile 1945.
Lamperti Piero
Lunardon Secondo - assasinato a Muzzano (Biellese)
Maccaferri Vanes -
Malaguti Giacomo - tenente
Masetti Ernesti - assasinato l'11.8.1944 dai boia della Stella Rossa (Bolognese)
Melloni Ferdinando -
"Milio del violin" - barbiere - assassinato a Muzzano (Biellese)
Minardi Luciana - Ausiliaria della R.S.I. di 16 anni - assasinata a Cologna Veneta
a metà maggio 1945.
Moroni Otello -
Musso (maggiore della GNR assassinato il 27.11.1943)
Ottina Tecla - massacrata al Mosso Santa Maria (Biellese)
Peraldo Pietro - invalido - assassinato nel Biellese
Preti Gaetano - assasinato l'11 agosto 1944 dai boia della Stella Rossa (Bolognese)
Ramella Maria - sartina, trucidata a Muzzano (Biellese)
Resega Aldo (Federale di Milano - assasinato il 18.12.1943)
Rosa Carla di anni 17 e Rosa Anna di anni 19 -
violentate, seviziate e uccise a Mazzana (Biella)
Rubin Giovanni - assasinato a Muzzano (Biellese)
Sunghini Otello -
Tartari Guido -
Tiboldo Caterina e le sue figlie furono trucidate a Tollegno (Biellese)
Toppi Antonietta - asasinata a Graglia (Biellese)
Tusberti Attilio -
Vandelli Umberto (colonnello) derubato e assasinato con la sua famiglia: la moglie Emma, la figlia Maria Luisa a Castenaso.
Vezzalini
Zagnoni Lucio - assasinato il 14.8.1944 dai boia della Stella Rossa (Bolognese).
Zoccarato Augusto -

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento